Endodonzia

Image

Con il termine endodonzia si intende quella branca dell’odontoiatria che si occupa della terapia dell’endodonto, ovvero lo spazio all’interno dell’elemento dentario, che contiene la polpa dentaria (costituita da cellule, come gli odontoblasti e le cellule stellate, da vasi e nervi).

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO!

Perché il trattamento del canale radicale è necessario?

Se la pasta è infettata, l’infezione può diffondersi attraverso il sistema del canale radicolare del dente. Questo può portare ad un ascesso. Se la cura canalare (RCT) non viene eseguita, l’infezione si diffonde e il dente può avere bisogno di essere estratto.

Di cosa si tratta?

Lo scopo del trattamento è di rimuovere tutte le infezioni dal canale radicolare. La radice viene pulita e riempita per evitare ulteriori infezioni. Il trattamento del canale è una procedura complessa e richiede tempo. La maggior parte dei cicli di trattamento si compone di due o più visite dal tuo dentista. Al primo appuntamento, la polpa infetta viene rimossa. Eventuali ascessi, che possono essere presenti, possono anche essere drenati in questo momento. Il canale radicolare viene pulito e sagomato pronto per il riempimento temporaneo dopo di che il dente si deve riposare. Bisogna fare ancora una visita per assicurarsi che l’infezione non non sia più presente.

Cosa succede se non viene curato?

L’alternativa è quella di avere il dente. Una volta che la polpa viene distrutta, non può guarire e non è consigliabile lasciare l’infezione in bocca. Anche se alcune persone preferiscono l’estrazione, di solito è meglio mantenere i denti naturali, nel maggior numero possibile.

Sarà salvato il dente dopo il trattamento?

Sì. Tuttavia, è meglio ripristinare il dente con una corona per fornire maggiore supporto e resistenza al dente.

Manutenzione?

I denti toccati insieme alla radice devono essere trattati come qualsiasi altro dente. Ricordarsi di pulire i denti almeno una volta al giorno, preferibilmente con un dentifricio al fluoro. Ridurre snack zuccherati, o prenderli solo dopo i pasti, se possibile. Fare controlli regolari.